Lavorazione - Shaktipan Handpan

Artigianalità è la parola chiave di questo splendido strumento, realizzato totalmente a mano con cura e dedizione.

Tutto il lavoro ha inizio da una semplice lastra di ferro morbido, la quale viene lavorata con un procedimento chiamato “tornitura in lastra o in inglese “spinning”, che tramite uno stampo la modella dando forma alla cupola.  

Una volta ottenute le nostre cupole, queste subiranno un processo fondamentale chiamato “Nitrurazione”, ovvero, vengono immerse in apposite vasche, in un bagno di sali ad alte temperature.

Questo particolare processo serve a rendere la cupola più dura e resistente all’ ossidazione.

Ora le nostre cupole sono pronte per essere lavorate.

Come prima cosa vengono pulite dalle impurità, poi vengono misurati gli spazi sui quali andare a creare le note e grazie a piccoli stampi ovali si realizzano inizialmente delle piccole fossette chiamate “Dimples” che serviranno a tendere la nota.

Il passaggio successivo è quello della formatura vera e propria della nota “Tone Field” che viene fatta per mezzo di speciali martelli ad aria compressa con teste di varie forme e dimensioni.

Una di queste teste serve per realizzare il “Ding”, la nota più grave e grande dello strumento, posta sul top della cupola superiore.

La cupola inferiore serve a chiudere lo strumento, unendola a quella superiore, per creare una vera e propria cassa di risonanza. Questa cupola ha un foro al centro di forma circolare chiamato “Gu”.

“FOTO ACCORDATURA”

Adesso arriva la parte più difficile e delicato : l’Accordatura, il passaggio che darà il suono  al nostro strumento.

L’accordaturaviene eseguita con martelli di vari materiali e forme e tramite una speciale apparecchiatura stroboscopica. 

Lo strumento verrà intonato ed infornato più volte per renderlo più stabile e caldo come sonorità. 

Ora è pronto per l’incollaggio delle cupole a mezzo di morsetti che le terranno strette per il tempo necessario.

Dopo di che l’handpan verrà ancora riaccordato e fatto riposare per stabilizzarne il suono, solo allora sarà pronto per il final tuning e per le varie rifiniture estetiche.

Ogni handpan necessita di tempo e pazienza e un’ accurata dedizione al dettaglio. È affascinante se si pensa che tutto ha inizio da una sottile lamina di metallo, che se trattata con amore,  permette di creare uno strumento musicale dal suono unico e armonioso, in grado di toccare anche le corde dell’anima.