fbpx

Artisti - Shaktipan Handpan

Benny Bettane

Handpan player australiano, compositore e polistrumentista.

È un solista internazionale con sede in Italia, con esibizioni in Europa e Nord America. Benny è un pioniere della composizione dell’handpan. Esplora i limiti creativi del suo strumento attraverso nuove collaborazioni di fusione con musicisti di diversi generi, tra cui musica mondiale, jazz, funk, musica elettronica e rap. Benny è anche un guaritore del suono. Le sue collaborazioni con yogi e insegnanti spirituali di tutto il mondo gli hanno fatto guadagnare la reputazione di musicista di handpan con un dono curativo.


Adrian J Portia

Batterista / percussionista professionista con sede a Melbourne in Australia

Adrian ha iniziato a suonare la batteria dall'età di 10 anni e in tournée nella band di suo padre a 12 anni. Esibendosi ogni settimana ha accumulato molta esperienza nei suoi anni più giovani, il che lo ha aiutato a diventare il musicista che è oggi. All'età di 19 anni Adrian è arrivato secondo nella migliore competizione australiana di batteristi, che lo ha portato ad accordi di sponsorizzazione con percussioni di punta, Sabian Cymbals e Vater Drumsticks. Ha suonato con molti musicisti nel corso degli anni ed è ancora un musicista molto richiesto nella scena musicale di Melbourne. Circa 7 anni fa ha iniziato a sperimentare diverse percussioni manuali e continua a esplorare strumenti a percussione mondiali. Il suo amore e il suo desiderio di suonare l’handpan sono iniziati quando ha visto per la prima volta un “hang” nel 2008,e nel 2013 che ha ricevuto il suo primo handpan. In questo breve periodo Adrian è stato riconosciuto a livello internazionale come uno dei migliori suonatori ed educatori sullo strumento e ha viaggiato in tutto il mondo esibendosi e insegnando. È ampiamente noto per la sua velocità, controllo e comando sullo strumento e gli è stato dato il soprannome di "colibrì" Avendo il suo stile unico, versatile, percussivo e melodico, Adrian si dedica a continuare a sviluppare nel mestiere di suonare questi incredibili strumenti. Adrian suona anche in un duo chiamato "Pangaroos" con il musicista di Melbourne Jeremy Diffey. I pangaroos sono una coppia di musicisti che sfidano la classificazione, esibendosi su una vasta gamma di strumenti. La loro musica è meditativa, piena di groove, acustica, elettronica, percussiva e melodica. Portano la loro esperienza su strumenti a fiato, percussioni e strumenti elettronici per creare un paesaggio sonoro unico ed emozionante.


Giolì & Assia

Musiciste, produttrici e live act

Giolì & Assia, un duo composto da due giovani artiste italiane, musiciste, produttrici e Live Act. Iniziano il loro viaggio in coppia nel 2017, con la loro etichetta discografica Diesis Records, pubblicando diversi singoli e, nel 2018, due album chiamati "Istantanee" e "Night Experience". La loro musica tocca diversi generi musicali, e spazia dall'electro / indie pop all'afro house, sempre accompagnata dalla voce di Assia e dai diversi strumenti suonati da Giolì, recentemente l’Handpan è uno degli elementi più frequenti e riconosciuti nelle produzioni del duo . Residente a Ibiza dall'estate del 2018, nel più grande club del mondo, "Privilege", e in un tour tutto esaurito negli Stati Uniti, il duo tocca molti palcoscenici internazionali, in club e festival in tutto il mondo.


Dylan Werner

Insegnante di formazione

Dylan è cresciuto tra le montagne del sud della California, dove in tenera età entra nel mondo del fitness, sport estremi e in contatto con la natura. A 18 anni, si unì al Corpo dei Marines degli Stati Uniti, dove prestò servizio come pompiere dell’aeronautica, e lottò anche per la squadra di wrestling All-Marine. Dopo un giro di servizio nella guerra in Iraq, Dylan fu dimesso con onore e tornò in California per frequentare l'università, dove studiò anatomia e medicina d'urgenza. Dylan ha trascorso otto anni lavorando come paramedico; quattro anni su un'ambulanza e altri quattro anni come vigile del fuoco / paramedico a tempo pieno. Dylan è stato introdotto per la prima volta nello yoga nel 2001 come parte del suo allenamento nelle arti marziali, nel 2009 ha reso la pratica dello yoga una parte della sua vita quotidiana e ha iniziato a comprendere il vero viaggio dello yogi. Dal 2011 Dylan insegna yoga. Sebbene amante del movimento, dei supporti, degli equilibri e del sequenziamento creativo, il suo focus è l'integrazione della natura fondamentale di conoscenza, realtà ed esistenza per creare uno spazio per approfondire la connessione interiore. Nel 2015, Dylan ha rinunciato alla sua casa in California per viaggiare e insegnare nei seminari, corsi di formazione per insegnanti, festival e ritiri. Ha insegnato in oltre 60 paesi e in oltre 400 seminari o eventi. È appassionato di diffondere il suo amore per lo yoga ed aiutare gli altri nel loro viaggio condividendo il suo.


La Mar en Voz

Ricercatrice sonora

La Mar en Voz, l'unione dei miei geni, zingari spagnoli, italiani, francesi e ungheresi, è l'eredità dei miei nonni, antenati. Attraverso il cinema / la fotografia, la mia eredità paterna, ho imparato ad osservare ciò che non si vede, interpretando la natura selvaggia delle persone, le loro emozioni nascoste, la loro passione natura essenza. Attraverso il canale vocale. Non compongo mai la musica già scritta, ascolto il suono della natura e lo suono. Ogni creazione vocale e musicale è unica, come la vita, irripetibile. La VOCE, lo Shakti, il mio piano e l'arpa mi accompagnano in questo viaggio sonoro. Come ricercatrice di medicina del suono, sviluppo un metodo vocale umano e animale, Cyclic Voice, ricercando i suoi effetti sul corpo con gli scienziati e imparando dalle culture ancestrali, le basi della saggezza della natura, la colonna vertebrale. In particolare, la filosofia aborigena hawaiana e l'arte marziale Samurai giapponese, l'arte della pace di Morihei Ueshiba. Relativo all'acqua, al corpo e al suono. L'acqua è vita e riceve suono. Quattro continenti mi hanno accolto e ho vissuto, condividendo la medicina vocale sonora e il film documentario sulla natura. Nord America, Sud America, Africa ed Europa mi hanno fatto approfondire su come essere umana. Sto ancora imparando.